Il MIO Personal Branding (organizzazione efficace)


Sai che a volte sembri polemico e denoti arroganza?

Lo si legge nel blog.

Certo, è proprio così, perché questo blog è focalizzato su imprenditori, dirigenti e liberi professionisti.

Attento bene, non sto dicendo che queste persone sono arroganti e polemiche (anche se all’onor del vero c’è una buona percentuale), queste persone vogliono vedere tutto e subito.

Se parli con un imprenditore, un professionista o un dirigente, (ma anche quando lavoro con i politici) hanno fretta di capire, non sono accondiscendenti sulle tempistiche, vogliono sapere come risolvere i loro problemi in fretta, evitando di perderci i soldi.

Lavorando con queste persone, ovvio che anche io devo “arrivare dritto al punto”, come diciamo dalle mie parti: “poche pugnette”!

Ebbene si, questo è un mio difetto, il MIO personal branding viene interpretato in parte in questo modo. Ma i RISULTATI SI OTTENGONO SEMPRE!

Questo però non vuol dire essere frettolosi.

Questo non vuol dire nemmeno essere sempre polemici o arroganti.

Semplicemente la situazione è adattabile, ma il mio stile rimane vero e genuino. Non mi nascondo in giri di parole, perché anche per me la cosa più importante è arrivare al risultato: IL TUO!

L’arroganza è la conseguenza dal successo, il fallimento è la conseguenza dell’arroganza

(revisione personale della Legge del successo)

Questa frase è molto importante per non far diventare, arroganza e polemica, un vero fallimento totale. Si può sempre gestire la situazione, soprattutto in previsione delle conseguenze che porta. Ecco perché l’arroganza la considero di due aspetti:

  • L’arrogante polemico – questa cosa non è giusta, non è corretta e ci porta problemi grossi. Voglio uscirne, la soluzione c’è e la dobbiamo trovare, si può fare meglio e ci possiamo riuscire (Il problema sono i terzi soggetti che non vogliono collaborare).
  • L’arrogante presuntuoso – so tutto io, voi non siete nessuno. Io voglio e pretendo e non mi interessa il tuo parere.

 

Come interpreto il Personal Branding?

Tramite lo strumento S.M.I.CO.S., ho sempre ottenuto risultati brillanti ed efficaci, ovviamente personalizzati ad ogni cliente.

L’ho spiegato, ma la soluzione migliore è provarlo. Risponderà alle tue domande, troverà le tue soluzioni.

All’interno ci deve essere decisione che a volte può portare all’arroganza, ma la si trasforma in un’arma utile al tuo scopo.

L’organizzazione è il valore aggiunto, il fattore determinante.

Nel tuo lavoro usi l’organizzazione?

Quando organizzi qualcosa, lo fai in base a delle regole?

Se queste regole, le incominci a trasgredire o ci fai le eccezioni….viene bene lo stesso?

Non credo proprio!

Le debolezze portano sempre all’indecisione, facendoti perdere tempo e denaro.

 

Prova a rispondere a queste semplici domande:

  • Se fossi sempre accondiscendente, riusciresti a prendere le decisioni importanti per te e per il tuo profitto?
  • Quanto ci tieni al tuo R.O.I.?
  • Sei disposto a perdere tempo e soldi con persone che ti fanno, si stare bene e ti coccolano, ma non ti portano al tuo obiettivo?
  • Non credi che ci sono luoghi dove avere certi comportamenti e altri luoghi dove è necessario un certo tipo di comportamento?
  • Ed infine, pensi di essere bravo nell’organizzarti?

 

Quindi questo articolo non sarà lungo, si limiterà a farti capire che come te, che sei un imprenditore, o un dirigente, o un professionista, anche io miro a degli obiettivi, a capire come averli, a trovare gli strumenti necessari per raggiungerli nel minor tempo e nel miglior modo.

 

Pochi giri di parole ma attivarsi per raggiungere l’obiettivo. Parola d’ordine: ORGANIZZAZIONE

 

Check your Brand – Lead your Brand