Vivere al top…si ma…


L’eccellenza in un campo qualsiasi può essere raggiunta solo attraverso il lavoro di una vita: non si può acquistare ad un prezzo inferiore. (Samuel Johnson)

 

Quanto è facile dirlo, ma quanto è difficile farlo?
Mi vengono subito in mente gli atleti, che si allenano una vita per arrivare al “primo” successo. Quel successo che dovrebbe aprire una catena di altri successi e che arriveranno solo se si continua ad avere un atteggiamento sempre performante e costantemente allenato all’eccellenza.

Ricco di sacrifici e con tantissimi ostacoli che impegneranno seriamente la tua costanza e pazienza.

È una condizione che si “sceglie”, derivante da una passione sfrenata per qualcosa (o qualcuno?….)

 

Non è solo per atleti ovviamente, ci sono anche gli imprenditori o personaggi pubblici in varie categorie, che hanno passioni per i loro impegni e li si dedicano una vita intera per arrivare al top, per essere un’eccellenza o comunque per essere tra i primi.

Ma come scritto sopra….il prezzo è il lavoro di una vita.

 

Non ho mai visto nessuno fare con meno, certo, si può arrivare più velocemente ad altissimi livelli, ma poi devi continuare a migliorarti per mantenerli. O migliorarti ancora.

Velocemente, rimane abbastanza soggettivo, a seconda del settore, permettimi di chiarire che se parliamo di sport, mi dirai:

“Si ma loro a 20 anni sono già sulla cima del mondo!”

Non tutti, pochissimi, ma è vero anche che la loro permanenza sarà sempre limitata nel tempo.

Alcuni settori, saranno più veloci sia nell’arrivarci, ma anche nello scomparire (si…scomparire).

 

Se invece rimaniamo fuori dallo sport, i periodi sono decisamente molto più lunghi, anche se in questo caso ci sono rarissime eccezioni, mi riferisco sempre a casi che RIMANGONO in vista e al top (non parlarmi di meteore, quelle start-up che nascono velocemente e che vengono vendute a prezzi stratosferici, sono meno di quelle che credi e sono casi rari).

 

Ma a volte succede che….

 

Qualcuno non ci riesce, non vede la famosa luce in fondo al tunnel, quindi decide di cambiare strategia: “la scorciatoia”.

Penso sia una debolezza enorme che spesso viene sepolta dal successo finale. Chi utilizza queste strategie, è sempre debole e ha capito che non potrà mai farcela, di conseguenza, decide quel passo.

Inutile dire che ne abbiamo viste tantissime, di queste situazioni, sicuramente troppe e probabilmente maggiori di quelle senza “scorciatoie”.

 

Mi sono reso conto che la scelta più facile è quella che viene presa al volo (se capita…).

Una tentazione irresistibile, una possibilità che molti, addirittura, sperano capiti.

 

Eppure c’è ancora chi ci crede fino in fondo, chi persevera nella sua passione e nelle sue strategie, continuando imperterrito a:

  • Modificare le strategie a seconda delle esigente
  • Modificare e migliorare gli obiettivi, cercando di arrivarci passo passo
  • Ottimizzare il lavoro per migliorare le performance

E altro ancora, proprio per raggiungere quel sogno che è un sacrificio di una vita.

 

Si, anche in questo caso vedrai vantaggi, tanti vantaggi che non ti sto qui ad elencare, ma che puoi solo che immaginare…

 

Ora tocca a te, la strada da compiere non sarà MAI facile, ma potrai avvalerti anche di tanti strumenti, collaborator, aiuti che potranno essere quell motore per portare Avanti il progetto…lungo

quella salita.

 

Fidati delle tue capacità, fidati delle tue scelte, fidati di TE

 

Check your Brand – Lead your Brand

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *